Il secondo Convegno Nazionale di Psicoanalisi del Forum Lacaniano in Italia, intitolato “La violenza e l’esilio. Il potere della parola”, che si è svolto a Trieste il 25 e 26 maggio 2019, ha visto una partecipazione numerosa, più di 160 persone, con una varietà di provenienze da varie regioni d’Italia, dal mondo della psicoanalisi, della psichiatria, dei servizi sanitari e sociali, dell’università e della scuola, della cultura e della società civile.

Al confronto di apertura di sabato 25 fra uno psicoanalista, uno scrittore e un filosofo sul rapporto tra parola e violenza e sul tema dell’esilio, è seguito l’intervento di Sol Aparicio, AME del Collège Clinique di Parigi, e poi una serie di relazioni di taglio sia teorico sia clinico che sono continuate nel giorno successivo. Nella giornata di domenica 26 si è svolto anche un dibattito con interventi di rappresentanti dei tre Forum italiani dell’IF-EPFCL.

Il bilancio è parso nettamente positivo e apre sicuramente prospettive interessanti per lo sviluppo di future attività del FLaI e dell’EPFCL in Italia.

Per approfondire leggi l’articolo di Giulia Basso su Il Piccolo di Trieste del 25 maggio 2019  “La parola come cura e antidoto alla violenza Lacaniani a confronto”

 Mario Colucci