Il disagio nella civiltà prende spesso forma nella medicina, nella psichiatria, nel campo sociale, nelle cosiddette pratiche Evidence Based, la cui efficacia è valutata unicamente a partire da metodi ispirati al più puro scientismo.
I professionisti che operano nelle istituzioni – e che hanno una formazione orientata dalla psicoanalisi – si trovano pertanto spesso in difficoltà di fronte a questi nuovi sintagmi, molto più compatibili con regole contabili e statistiche.
Destinata a mettere in comune i lavori, le ricerche, le iniziative orientate dalla psicoanalisi in questi ambiti operativi, la Rete Istituzioni e Psicoanalisi – RIP permette altresì di promuovere tali produzioni, di supportare localmente dei colleghi e di farli uscire dal senso di isolamento in cui la deriva scientista ha posto il discorso analitico.

RIP è una rete internazionale a cui si possono iscrivere tutti coloro che sono interessati alla pratica istituzionale orientata dalla psicoanalisi.
Esiste un gruppo RIP in FLaI, i cui referenti sono Domenico Ferrara (dome.ferrara@alice.it) e Paola Grifo (paola.grifo@gmail.com).

Fra le altre iniziative, FLaI organizza un incontro annuale chiamato Residenziale RIP, momento di scambio ed elaborazione circa le buone pratiche istituzionali orientate dalla psicoanalisi di Freud e Lacan.

È possibile chiedere informazioni su RIP Italia anche inviando una email a RIP@forumlacan.it.

Il referente internazionale RIP è Jean-Pierre Drapier (drapier.jp@gmail.com).